Come arrivare alle Contre

Elenco convenzioni

Hotel Lastè Camere e pizzeria sul percorso di gara.
Area Camper direttamente sul percorso, possibilità di scarico ed rifornimento acqua a pagamento presso Trentino Wild

Dolomiti Camping Village & Wellness Resort a Dimaro 5 km
Residence ristorante Al Pescatore , a Tozzaga 2 km

 

Altri alberghi non convenzionati possono essere contattati dal sito istituzionale dell’APT Val di Sole

 

Tutti i giorni, sul percorso di gara, Hotel Lastè ha preparato dei pasti convenzionati, visiona i prezzi

Il centro sportivo “le Contre” a Caldes

Caldes rappresenta uno dei comuni più ampi della Val di Sole, con un territorio che abbraccia per intero la bassa valle, composto da ben sette frazioni: Caldes, Samoclevo, Cassana, San Giacomo, Tozzaga, Bordiana e Bozzana. Agricoltura e turismo sono le sue grandi risorse, grazie alle distese di meleti collegati al consorzio Melinda ed a monumenti di valore storico di grande interesse, primi fra tutti Castel Caldes e la Rocca di Samoclevo. Il centro storico, tra i più suggestivi del Trentino, conserva un tessuto urbano dominato dal castello e formato da palazzi nobiliari e da case contadine, da campanili e da chiese, da stradine acciottolate, da portali, da bifore, da sporti angolari. All’ingresso orientale del paese sorge il castello, confortevole residenza dei dinasti locali più che sede fortificata di guarnigione militare.

Tra le strutture turistico ricreative di maggior importanza della Val di Sole figura senz’altro il centro sportivo ricreativo delle Contre, proprio in riva al Noce, con campi per tennis, calcio, basket e volley, area per feste campestri, bar, centro rafting e parco per rilassanti giornate sull’erba.

Il Castello di Caldes

La tipologia architettonica di Castel Caldes è il frutto dell’incontro delle diverse culture veneta, tedesca e lombarda, tipico di questa zona al confine del Principato vescovile di Trento. La grande casa-torre duecentesca a cinque piani eretta dalla famiglia Cagnò nel 1464 venne donata alla famiglia Thun che inglobò la primitiva torre in un nuovo edificio a pianta quadrata che corrisponde nelle forme all’attuale castello.
Nel corso dell’Ottocento fu acquistato da una famiglia locale, mentre oggi è di proprietà della Provincia autonoma di Trento, che lo ha restaurato e trasformato nella prestigiosa sede di esposizioni temporanee ed avvenimenti culturali.
L’intervento di restauro e di recupero di Castel Caldes ha riguardato principalmente le opere di demolizione degli edifici novecenteschi e sistemazione delle aree esterne, la realizzazione di nuove scale per i collegamenti, il restauro e la realizzazione di nuovi pavimenti e serramenti e la manutenzione delle coperture.
L’interno è affascinante e presenta soffitti a volte, rivestimenti lignei e sale affrescate. Notevoli sono la stanza del conte ed il salone da ballo. Fa parte del gruppo monumentale del castello la piccola chiesetta dedicata alla Beata Vergine Maria, costruita alla fine del Cinquecento.

Il Castello sarà in parte visitabile durante l’estate con ingresso libero.

ORARIO:
fino al 6 novembre tutti i giorni 10.00-18.00
chiuso lunedì
Aperto lunedì 15 agosto e lunedì 31 ottobre 2016